E1 – Dissemination and awareness raising activities – IN CORSO

23/12/2019

Azione E1.1: nel 2019 è stata annunciato il ritorno nel Mare Adriatico dello storione con un esemplare rilasciato nel fiume Ticino e grazie al progetto LIFE. I comunicati stampa ammontano a circa 50 articoli dal novembre 2016 a otobre 2019.

Azione E1.2: l’obiettivo di questa azione è migliorare l’accessibilità dei siti e aumentare la loro fruizione per far comprendere al visitatore l’importanza della biodiversità. Nel maggio 2019 passaggi naturali sono stati realizzati ed entro marzo 2020 verranno affissi cartelloni informativi.

Azione E1.3: il corso di riconoscimento delle farfalle al suo terzo anno ha registrato la partecipazione di 40 persone. Le attività didattiche con le scuole continuano.

30/09/2019

Azione E1.1:  è stato modificato il sito web come da accordi presi nell’ultima visita di monitoraggio, sono in corso l’attuazione di altre migliorie per renderlo più fruibile.  Continua l’attività di aggiornamento della pagina Facebook.

Azione E1.3: E’ stata pubblicata sul sito web del progetto la maschera d’accesso per inserimento dati di segnalazione di farfalle.

Azione E1.4 : avviati i nuovi incarichi per la realizzazione delle attività di Educazione Ambientale prevista per il nuovo anno scolastico, a breve verrà predisposto il nuovo calendario di prenotazioni.

Sono in corso le riprese per il video di progetto. E’ stato prodotta un primo video clip e pubblicato sul sito web di progetto.

30/11/2018

Il sito web del progetto è online www.lifeticinobiosource.it. da fine Giugno 2017. Da gennaio 2018 il sito è stato aggiornato direttamente dal Project Manager, il quale ha provveduto ad implementare la comunicazione con l’apertura sui social (FACEBOOK) di una pagina di progetto, ben frequentata, nella quale vengono riportati gli stati di avanzamento dello stesso.

Sono in corso le riprese per la realizzazione del documentario, le operazioni sul campo sono già iniziate dalla primavera 2018. Il progetto e la sceneggiatura della proposta di filmato presentata dal vincitore del bando, mira, in maniera particolare, a realizzare un documentario che non sia estremamente tecnico, ma sia incentrato su uno storytelling estremamente semplice che si snodi attraverso vari racconti riconducibili a vari personaggi, tutti tenuti insieme da un unico legame progettuale.

Newsletter: Non prevista dal Progetto il Comitato Direttivo ha ritenuto di realizzare, con cadenza trimestrale, una newsletter la quale racconti i progressi del Progetto. Ad oggi sono state pubblicate n. 5 newsletter.

Corso sulle farfalle

Durante il workshop tenutosi il 10 marzo 2018, sono stati “attivati” 15 nuovi volontari, molti a seguito della formazione ricevuta dal corso di riconoscimento 2017, che hanno offerto volontariamente la loro disponibilità a prendersi in carico di condurre i censimenti in almeno 1 unità di rilevamento (ur) per un totale di 20 ur attribuite (sulle 33 complessive dell’area di progetto).

Il corso di formazione sull’osservazione e il riconoscimento delle farfalle ha ottenuto un’ottima partecipazione (52 iscrizioni) e un numero medio delle presenze più che soddisfacente. La struttura del corso, compreso il numero di lezioni (12) e di incontri sul campo/workshop (2), è rimasta invariata rispetto al 2017. Sede delle lezioni in aula è stato il Centro Parco “ex Dogana austroungarica” di Tornavento” in provincia di Varese. L’interesse, la partecipazione e in alcuni casi anche la preparazione di base dei corsisti sono di buon auspicio in vista della stagione di campo 2019.

Il numero degli iscritti al corso ha registrato un incremento del 7% rispetto al precedente anno, essendo salito da 45 a 52. Il numero dei volontari attivi sul campo è stato significativo, con un incremento del 50% (da 5 a 15). L’attivazione di rilevatori volontari (peraltro in un numero più che discreto) opportunamente preparati è da considerarsi un importante obiettivo raggiunto.

Le adesioni al progetto di educazione ambientale sono state superiori alle aspettative e rispetto alle 40 classi previste si è arrivati a 232 classi e a 25 scuole e a più di 5400 ragazzi che partecipano.

L’opuscolo di progetto, inteso come strumento e supporto didattico è stato già ideato e realizzato e distribuito a circa 2/3 delle scuole. L’elevato numero di scuole e ragazzi ha comportato l’esaurimento dell’opuscolo che quindi dovrà essere ristampato per la parte rimanente.

19/03/2018

L’azione è stata avviata a novembre 2016 e tutte le azioni previste dal progetto hanno trovato la loro realizzazione o il loro avvio. Nel giugno 2017 si è studiato e realizzato un nuovo sito internet dedicato al progetto. Il sito è on-line da luglio 2017 e nel corso dei mesi è stato completato ed implementato con altre azioni rivolte verso i social (creazione di una newsletter e di un profilo Facebook). Per quanto riguarda l’attività con le scuole primarie si è proceduto nei tempi fissati e a dicembre 2017 si è realizzato l’opuscolo che servirà da utile compendio per tutte le attività didattiche previste negli anni scolastici 2018/2019 e 2019/2020. Il volumetto è già stato inviato a tutti i sindaci e a molti dirigenti scolastici e lo stesso (in formato PDF) è anche scaricabile dal sito nella sezione “Scuole”. Molte le adesioni che si sono già raccolte e che mirano a coinvolgere tutto il territorio del Parco, da Sesto Calende a Pavia.  A marzo 2018 si è anche proceduto a gettare le basi che mirano alla realizzazione di un documentario in grado di illustrare le azioni di progetto, questo, incaricando, dopo apposite procedure, un filmmaker esperto del Parco e dei Progetti LIFE.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi